Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




raccolta differenziata
0

Raccolta differenziata, si parte dalle scuole

Fondi

Parte il ciclo di incontri informativi “Impariamo a differenziare” destinato a migliaia di studenti

Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli rendono noto che questa mattina ha avuto inizio nelle scuole Elementari, Medie Inferiori e Superiori il ciclo di incontri informativi “Impariamo a differenziare” destinato a migliaia di studenti, propedeutico all’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti con il sistema del “porta a porta” dal prossimo mese di Maggio: «Per affermare la pratica quotidiana della raccolta differenziata e raggiungere percentuali significative di rifiuti da non smaltire in discarica, al fine di avere un vantaggio non solo sotto il profilo economico ma anche della qualità dell’ambiente e godere in tal modo di una città più bella e pulita, confidiamo nella collaborazione delle Scuole, oltre naturalmente in quella dei cittadini. Riteniamo che i bambini e i ragazzi possano costituire un substrato comunicativo e divulgativo importante per l’educazione dell’intera popolazione e pertanto il ciclo di incontri nelle Scuole è finalizzato a fornire la massima diffusione circa le modalità di attivazione del nuovo servizio e di far acquisire nozioni e informazioni alla cittadinanza».

Nei prossimi giorni sarà formalizzato il contratto con la De Vizia SpA e successivamente inizierà la consegna gratuita dei kit necessari al conferimento dei rifiuti secondo un calendario predefinito. «Siamo partiti dalle scuole – specificano il Sindaco De Meo e l’Assessore Muccitelli – ma nelle prossime settimane sono previsti anche incontri con associazioni, comitati di quartiere, Centro sociale anziani ed altri eventi. Parallelamente, nella fase di consegna dei kit gli operatori consegneranno materiale informativo a tutte le utenze e faranno la prima formazione sulle nuove modalità di conferimento. A tutta la cittadinanza chiediamo disponibilità e collaborazione nell’accogliere le novità. La “sfida” che ci attende passa necessariamente attraverso il cambiamento delle nostre abitudini nella gestione dei rifiuti che quotidianamente produciamo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400