Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Turismo sostenibile e rilancio del territorio: ecco l'albergo diffuso
0

Turismo sostenibile e rilancio del territorio: ecco l'albergo diffuso

Itri

Il programma dello schieramento "Itri Nostra"

Si chiama albergo diffuso e in tanti Comuni è già diventato una realtà. Anche a Itri la strategia che unisce turismo, sociale e commercio può fare breccia: lo propone la lista “Itri Nostra” della candidata sindaco Elena Palazzo. Per farlo, sostiene la lista, bisogna puntare sulle strutture ricettive già presenti sul territorio come i bed & breakfast, gli agriturismo. In effetti l’albergo diffuso consiste in strutture ricettive che, oltre a garantire ristoro e ospitalità, organizzano visite guidate e attività. Insomma, un’impresa turistica a tutto tondo. «La nostra idea – si legge in una nota - parte dal recupero di quei locali in disuso situati nel centro storico alto e basso. Il recupero deve essere necessariamente fatto con tecniche di bioedilizia, evitando di costruire ulteriori strutture con grande vantaggio per l’ambiente. Chi sceglie l’albergo diffuso sceglie una vacanza fuori dagli schemi, l’ospite si sente parte integrante nel territorio apprezzando così il patrimonio storico artistico locale». Così facendo, sostiene Palazzo, si raggiungono traguardi molteplici, dal recupero di immobili caduti in disuso a un input da dare a nuove attività commerciali e al settore turistico, mai davvero incentivato a Itri nonostante la tante potenzialità, perlopiù inespresse.

«Come già indicato, quindi il tutto riguarderà la parte storica del paese, al fine di far riscoprire le meraviglie di una piccola perla incastonata tra favolose montagne e accarezzata dal mare. Una commistione di microclimi e di ambienti rurali e naturali che veramente poche zone nel mondo possiedono. È quindi nostro dovere – conclude “Itri Nostra” - tutelare la natura, le tradizioni e le eccellenze enogastronomiche ma anche farle riscoprire valorizzando il lavoro e il sudore di molti che con il loro contributo silenzioso e non ci offrono un vanto che però ci sta sfuggendo tra le dita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400