Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Caso parcheggio, Carnevale: "Spiego tutto e facciamola finita"

Il sindaco Federico Carnevale

0

Caso parcheggio, Carnevale: "Spiego tutto e facciamola finita"

Monte San Biagio

"Aumenti legittimi e da Terracina critiche pretestuose. Loro hanno il porto, i non residenti forse non pagano di più?"

In seguito alle polemiche e alle sommosse scoppiate nei giorni scorsi per via dei rincari applicati agli abbonamenti o ai biglietti per chi decidesse di sostare presso la stazione di Monte San Biagio, il sindaco Federico Carnevale intende esporsi chiarificando, una volte per tutte, questa questione.

"Il Comune nei giorni scorsi ha applicato nuove tariffe per la sosta a pagamento per i non residenti. L’intenzione - spiega Carnevale - non sarebbe né quella di gravare tantomeno quella di discriminare i pendolari delle zone limitrofe e proprio per questo, poiché questa revisione sia stata letta da alcuni e definita come “truffa”. Intendo essere limpido una volta per sempre su questa sterile questione che si è innescata in merito all’aumento dei ticket per il parcheggio della stazione di Monte San Biagio".

Il Sindaco fa notare subito che il Comune di Monte San Biagio non deve essere considerato come la “Cenerentola” del comprensorio in quanto "già tariffe applicate a rate e tasse di diversi ambiti risultano tra le più basse della Regione". "Questo - continua il primo cittadino - ha permesso di non creare dissesto per le casse comunali e rispettare il patto di stabilità, cose che i Comuni limitrofi, Terracina e Lenola, non sono riuscite a fare nella loro azione amministrativa. Certamente, come fatto per gli altri servizi, non avremmo ritoccato le tariffe dei ticket al parcheggio della stazione di Monte San Biagio se il governo non avesse applicato l’azzeramento delle risorse del fondo relativo alle spese in conto capitale e il taglio del fondo delle Autonomie Locali, producendo un  25% di risorse in meno nei trasferimenti ai Comuni".

Insomma una conseguenza dei tagli. "Ma con l’obbligo al pareggio di bilancio con in più l'invarianza della pressione fiscale come stabilito dalla Legge di Stabilità nazionale 2016, l’amministrazione è stata costretta a rivedere alcune tariffe, ed oltre ad aggiornare i diritti per le pratiche presso lo sportello unico dell’edilizia, aggiornando l’importo dei ticket per i non residenti che rimane, ancora, tra i bassi della Provincia". Carnevale intende poi ricordare le tariffe del parcheggio applicate dal Comune di Terracina per i non residenti compreso il porto (infrastruttura unica nel comprensorio) ed il lungomare (Monte San Biagio, Lenola ed altri Comuni dell’entroterra non hanno la fortuna di avere il mare), sebbene siano state mosse critiche da parte di chi le ha stabilite, sono ben più corpose rispetto a quelle applicate dal Comune di Monte San Biagio.

Abbonamento quindicinale € 35,00

Abbonamento mensile € 60,00

Abbonamento quadrimestrale € 120,00

La sosta ad ora per tutti, l'importo minimo  è di € 1,00 per ora ed €5,00 per l'intera giornata

"Questa scelta spiegherebbe anche il perché di una tariffa più vantaggiosa per i residenti in quanto, questi ultimi, già contribuiscono con il pagamento di altre imposte comunali per garantire molteplici servizi, relativi anche ai trasporti". Così conclude il suo discorso Carnevale: "Per il futuro sono senz’altro favorevole con i colleghi sindaci  per le discutere sulle problematiche comprensoriali e soprattutto per andare incontro alle esigenze dei pendolari,  cose che oggi garantisce,  al parcheggio della stazione, solo il Comune di Monte San Biagio, con il pagamento di tutto ciò che è necessario per il buon funzionamento a fronte di  un’area sovradimensionata per i cittadini locali ma necessaria per i viaggiatori dei Comuni limitrofi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400