Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Le porte restano bloccate, ladri in fuga a mani vuote

Il commissariato di polizia di Fondi

0

Minaccia la polizia con un forcone e insulta gli agenti, arrestato

Fondi

Il 47enne identificato dopo alcuni problemi a un istituto per disabili

Ieri il personale della Polizia di Stato, traeva in arresto un fondano - D.N. G. del 69 - già resosi responsabile di “resistenza a Pubblico Ufficiale” in seguito ad intervento di personale dipendente del  Commissariato di  P.S. di Fondi. Infatti, nel primo pomeriggio di ieri giungeva in Sala Operativa rihiesta di aiuto presso l’Istituto per disabili sito sulla via Appia lato Itri, a causa di un intruso violento contro gli ospiti ed operatori che stava creando seri problemi. Immediatamente la “Volante” recatasi sul posto apprendeva dalle educatrici presenti e spaventate che l’uomo in questione una volta entrato nei locali pretendeva di utilizzare i servizi igienici scavalcando la fila in attesa,  terrorizzando tutti i presenti ed urinando pure a terra. Dopo tale riprovevole atteggiamento, l’uomo si allontanava indisturbato.

Gli Agenti operanti, avendo compreso dalle descrizioni fornite, trattarsi del noto soggetto locale si mettevano sulle sue tracce in direzione della sua abitazione, ma durante il tragitto venivano fermati da una persona anziana, visibilmente scossa e sanguinante, che riferiva di essere stata aggredita da un uomo che corrispondeva alle descrizioni poco prima recepite. Una volta invitato il malcapitato a recarsi presso il Pronto Soccorso, giunti presso l’abitazione del predetto ove veniva rintracciato, questi, accortosi della presenza della polizia usciva di casa ed iniziava ad inveire lanciando improperi ed offendendo gli Agenti. Non contento, alla richiesta di esibire un documento, continuava ad avere un atteggiamento minaccioso giungendo perfino a prendere dal suo giardino un forcone di  mt.1.80 circa con punte acuminate dirigendosi verso gli operatori  minacciando di infilzarli se non fossero usciti dalla sua proprietà. Una volta distratto dal primo operatore posto dinanzi a lui, il secondo aggirandolo, con mossa repentina riusciva a disarmarlo e renderlo inoffensivo per poi condurlo in Commissariato per le successive incombenze di rito. Veniva informato dell’arresto il PM di turno presso la Procura della Repubblica di Latina dott.ssa Gentile che convenendo dell’arresto effettuato, disponeva di trattenerlo presso le camere di sicurezza per la celebrazione dell’udienza direttissima per la giornata odierna.           

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400