Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Operatori ambulanti, le richieste al Comune

Il presidente Antonio Morini

0

Operatori ambulanti, le richieste al Comune

Fondi

L'associazione "Ambulanti Oggi" propone riduzione dei canoni e distribuzione dei posteggi

Si è svolto il 14 giugno l’incontro sollecitato dall’associazione "Ambulanti Oggi", presso la Sede del Comune di Fondi. Antonio Morini, presidente dell’associazione, in rappresentanza di un congruo numero di operatori attivi sul territorio, si è fatto portavoce di necessità e disagi, sollevando questioni ampiamente dibattute in questo periodo nel settore. Presenti anche la Dott.ssa Emanuela Maragoni – responsabile Uff. Attività Produttive, l’Assessore Giorgia Ida Salemme e la Presidente della Commissione Attività Produttive Stefania Straviato. Morini ha insistito, rimarcando una chiara posizione in merito ad alcuni provvedimenti della Bolkestein, sul necessario rinnovo automatico delle concessioni  (escludendo Bandi e domande) per chi è titolare di posteggio e di un’anzianità di servizio non penalizzabile.  Occorrerebbe una più marcata autonomia regionale per una efficiente applicazione della Direttiva Servizi affinché si ottimizzi il rapporto territorio - piccola impresa.

I nodi da sciogliere secondo Ambulanti Oggi erano altresì i seguenti: ridisegnare l’Area mercato con la soppressione dei posti inoccupati, guadagnando nuovi parcheggi sul lato ospedale e ‘riassettare’ la graduatoria degli “Spuntisti” cui si deve partecipare senza domanda; Riduzione di almeno il 30% dei canoni TOSAP con rateizzazione trimestrale e verifica delle tariffe TARSU. In merito alle insolvenze del canone COSAP, Morini ha messo in evidenza l’illegittimità di una revoca a seguito di mancato pagamento come già stabilito dalla Legge Regionale. D’altronde,  la revoca del posteggio è prevista solo nei tre seguenti casi: - perdita dei requisiti morali, superamento delle assenze annuali permesse e il mancato Inizio Attività entro sei mesi. Si è chiesto poi alla rappresentanza Comunale di ripristinare la Fiera nel Centro Storico del Paese, della durata di due giorni e occupando le vie come nell’edizione 201a, rinnovando il Bando per le domande.

Non poteva mancare  una nota di richiamo all'Amministrazione Comunale Salvatore De Meo per i ‘costi di servizio’ imposti con l’ultima delibera comunale, i cosiddetti ‘diritti di segreteria’ evidentemente esosi e che vorrebbero sembrare un deterrente per gli ambulanti, più che una giusta applicazione degli oneri amministrativi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400