Un lavoro lungo e certosino fatto di incontri e sopralluoghi con i gestori telefonici, i tecnici dell’Arpa e personale del ministero dello Sviluppo economico. E finalmente, dopo un anno e mezzo, si è arrivati al traguardo. Lunedì 20 giugno in Consiglio a Monte San Biagio la giunta del sindaco Federico Carnevale porterà, per essere approvato dall’assise civica, il punto all’ordine del giorno relativo all’autorizzazione per l’inizio delle opere infrastrutturali necessarie alla copertura telefonica delle contrade La Vetica, Dupante e Campomarinello. Le stesse zone periferiche verranno raggiunte anche dal segnale del digitale terrestre. È l’assessore Arcangelo Di Cola, promotore dell’iniziativa, a voler ringraziare Michele Lo Sordo e Giuseppe Scerbo, i tecnici del Comune e Michele Dau perché - afferma - senza il loro contributo «non saremmo riusciti a raggiungere questo importante obiettivo che i cittadini da anni aspettavano».