Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Acqua pubblica, la battaglia non è persa
0

Anche il sindaco di Itri scrive ad Acqualatina

La lettera

Disagi e disservizi nel paese aurunco a causa delle sospensioni idriche a catena. "Inervenire sull'intera rete"

I disservizi e i disagi riscontrati in questi giorni a Itri nell’erogazione idrica sono stati troppi, tanto che il sindaco Antonio Fargiorgio nella giornata di lunedì ha inviato una nota alla società Acqualatina chiedendo interventi urgenti. «Mi trovo costretto a intervenire formalmente, facendo seguito all’incontro tenutosi presso la sede del Comune con i vertici della vostra società, giacché, diversamente da quanto in quella sede prospettato, nei giorni immediatamente successivi e ancora nella giornata di ieri si sono registrate delle sospensioni idriche che hanno riguardato la totalità delle aree (o soltanto alcune, vedasi centro storico) dell’abitato di Itri». Inoltre, il primo cittadino ha segnalato due ulteriori perdite, una in via Beato Paolo Burali d’Arezzo e l’altra lungo la dorsale di via Cescole.

 «È di palmare evidenza – scrive Fargiorgio – come sia divenuto improcrastinabile e urgente un intervento serio sull’intera rete, non potendosi assicurare un servizio, per il quale la collettività sopporta un costo certamente non irrisorio, per il mezzo di tubazioni che nel migliore dei casi sono obsolete».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400