Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Accoltellano il presunto estorsore, domani in due dal gip
0

Accoltellano il presunto estorsore, domani in due dal gip

Fondi-Itri

Compariranno domani davanti al gip per l’udienza di convalida del fermo i due uomini accusati di tentato omicidio per aver accoltellato, lo scorso 18 agosto, un 41enne di Fondi durante una lite per soldi in un terreno in località Calabretto, a Itri.
Si tratta di due trentenni, P.M. (35 anni e di Itri) e M.I. (39 anni e di Fondi), fermati dai carabinieri della stazione di Itri, dove si erano recati loro stessi per denunciare di aver avuto una colluttazione con il 41enne - V.C. le iniziali - che secondo la versione degli indagati li avrebbe minacciati pretendendo la restituzione di un prestito di circa duemila euro. I due fermati sostengono di aver avuto una colluttazione con la vittima, che sarebbe stata ferita con un coltellino con lama a seghetta, non ancora trovato ma su cui gli indagati hanno dato indicazioni. Sarebbe stata utilizzata anche una bomboletta spray spruzzata - secondo la ricostruzione dei carabinieri diretti dalla Compagnia di Formia - dai due per accecare la vittima. Sull’episodio ovviamente sono in corso ulteriori accertamenti. Di certo c’è che i carabinieri, dopo essere stati allertati direttamente dagli aggressori, il 18 agosto si sono subito recati a Calabretto e hanno trovato il 41enne che vagava con diverse ferite da arma da taglio sul corpo.
Dopo il trasporto in ospedale al Dono Svizzero, i militari dell’Arma hanno raccolto altre informazioni, ricostruendo l’accaduto. V.C. sarebbe stato attirato dai due aggressori nel terreno di campagna per chiarire la questione di un debito di circa 2 mila euro.
Lì gli indagati gli avrebbero spruzzato dello spray irritante negli occhi e lo avrebbero ferito, ma il fondano sarebbe riuscito a divincolarsi e ad allontanarsi, mentre i due aggressori si sarebbero allontanati con la stessa auto con cui erano giunti sul posto.
Attualmente P.M. e M.I. sono in stato di fermo su disposizione del sostituto Chiara Orefice, ristretti nella casa circondariale di Cassino.
Domani compariranno davanti al gip Donatella Perna per l’udienza di convalida dell’arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400