Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Il palazzo comunale di Fondi
0

Un aiuto ai più deboli, il progetto di inserimento sociale

Fondi

Disponibili 26 posti nel distretto socio-sanitario Terracina-Fondi

L’obiettivo è quello di promuovere interventi di inserimento sociale per persone svantaggiate. Entra nel vivo il progetto “Lavoro per il mio distretto”, iniziativa messa in campo dal distretto socio-sanitario Fondi-Terracina che coinvolge anche i Comuni di Monte San Biagio, Lenola, Sperlonga, Campodimele e San Felice Circeo. In tutto sono 26 i posti disponibili per l’inserimento sociale: i destinatari devono essere in possesso di determinati requisiti. L’avviso pubblico, pubblicato di recente, specifica che possono prendere parte al progetto persone con un’età compresa tra i 40 e i 65 anni, essere disoccupati o inoccupati da un periodo di almeno sei mesi e avere un’attestazione Isee non superiore ai 7.500 euro in corso di validità. Ogni nucleo familiare potrà presentare esclusivamente una domanda. I beneficiari, in cambio del servizio indicato, riceveranno un contributo mensile di 425 euro, per una durata massima di cinque mesi. Come si svolgerà il servizio? Coloro che saranno selezionati, sulla base di una apposita graduatoria, verranno inseriti all’interno di cooperative sociali di tipo B. Per presentare la domanda di partecipazione ci sarà tempo fino al prossimo 21 settembre, tutte le informazioni sono disponibili sul portale istituzionale del Comune di Fondi (ente capofila del distretto socio-sanitario) o presso l’ufficio dei servizi sociali del proprio Comune di residenza. La richiesta potrà essere inviata attraverso raccomandata postale o mediante posta elettronica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400