Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Perseguitano la figlia perché va a vivere col fidanzato, genitori a giudizio per stalking
0

Allevatore aggredito a bastonate e accettate: pastori ai domiciliari

Lenola

Da tentato omicidio a lesioni volontarie. I giudici del Tribunale del Riesame di Roma hanno accolto le tesi degli avvocati Angelo Palmieri e Alfredo Carroccia, difensori di E.N. (43 anni) e P.N. (49 anni), arrestati dai carabinieri di Lenola alla fine di agosto con l'accusa di aver tentato di uccidere per questioni legate ai confini di pascolo un allevatore del posto. Dopo l'udienza fiume di venerdì, oggi i giudici hanno sciolto la riserva e, derubricando l'ipotesi di reato, hanno disposto nei confronti dei due indagati la misura cautelare dei domiciliari. I fatti contestati risalgono al 26 del mese scorso, quando E.N. e P.N. furono arrestati dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio. Avrebbero infatti colpito ripetutamente con un'accetta e un bastone un allevatore del posto, poi soccorso dai militari dell'Arma e dal 118. Venerdì l'udienza innanzi al Tribunale del Riesame, che ha accolto la tesi difensiva e alleviato la misura cautelare nei confronti dei due indagati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400