Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Il Comune di Itri

Il Comune di Itri

0

La polemica nel mondo venatorio diventa "politica"

Itri

Scoppia la grana nel mondo delle associazioni faunistico-venatorie, e lo strascico si fa sentire anche negli organi istituzionali. Il consigliere del Movimento 5 Stelle Osvaldo Agresti, accusa il collega di maggioranza Saverio Sinapi di essere in conflitto di interessi: da un lato, infatti, Sinapi ha una delega alle attività rurali per conto conferita dal sindaco Antonio Fargiorgio, dall’altro lo stesso presiede l’azienda faunistico-venatoria “Fra Diavolo”, parte in causa in una contesa su alcune aree assegnate dall’Atc tra Itri e Fondi.  Proprio un recente incontro tra l’Atc e il Comune, dopo la lettera ricevuta dal sindaco da Italcaccia e l’azienda “Fra’ Diavolo”, secondo il pentastellato Agresti ha fatto traboccare il vaso. «Il sindaco non si è presentato - spiega Agresti, che ha affidato la sua denuncia ad un video postato su facebook - ma ha mandato una delegazione, presenti l’avvocato Vittoria Magiarra e il consigliere Silverio Sinapi. Peccato che Sinapi sia in conflitto di interessi, perché è lui stesso che ha scritto al sindaco» come “Fra’ Diavolo”, «quindi non poteva rappresentare il Comune».

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (10 ottobre)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400