Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




La raccolta differenziata vola al 50%, superate le previsioni
0

La raccolta differenziata vola al 50%, superate le previsioni

Fondi

Dopo i primi mesi col porta a porta, toccate già le percentuali da raggiungere in due anni

Probabilmente ci si era mantenuti cauti quando, al momento di redigere e approvare il bando relativo alla gestione del servizio di raccolta dei rifiuti a Fondi, erano stati stabiliti tempi e percentuali di immondizia da conferire in modo separato. Di certo si sapeva che il sistema di raccolta porta a porta, pur causando inevitabili problemi e disagi iniziali perché incide fortemente sulle abitudini degli utenti, avrebbe ben presto fatto raccogliere i suoi frutti. E così è stato. Il dato - sotto certi aspetti sorprendente - è che, concluso il mese di settembre e superati i problemi legati anche al maggior flusso di persone in coincidenza con l’estate, la raccolta differenziata vola al 50%. Un dato, questo, che circola negli ambienti dell’amministrazione comunale del sindaco Salvatore De Meo e che attende conferme ufficiali. Ma che intanto restituisce alla cittadinanza una risposta fin troppo evidente della tendenza impressa a Fondi su un servizio che fino a qualche mese fa faceva acqua da tutte le parti. Certo, c’è ancora molto da fare e lo ha riconosciuto anche il primo cittadino nel corso di incontri pubblici e nei comunicati diramati agli organi di informazione. Ma se si pensa alle cifre irrisorie di raccolta differenziata all’inizio dell’anno, e quindi solo pochi mesi fa, non si può non restare stupiti dai risultati ottenuti a pochi mesi dall’avvio del porta a porta, attivato gradualmente su tutto il territorio comunale.

Il dato fa riflettere anche se paragonato a quanto previsto in sede di capitolato di gara d’appalto. Il Comune di Fondi prevedeva, infatti, un’entrata a regime del servizio di otto mesi. Quindi ci siamo. Ma è sulle percentuali che occorre soffermarsi. Per la società affidataria dell’appalto, l’ente prevedeva l’obbligo, di toccare quota 35% entro un anno. Percentuale che in salita al 55% per il secondo e infine al 65% a tre anni dall’avvio. Ebbene, a Fondi si registra già il risultato preventivato per un paio di anni di attività e questo nell’arco di una manciata di mesi. Un risultato che fin qui paga l’impegno profuso dai cittadini e che è destinato a migliorare e sorprendere ancora. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400