Un passaggio tecnico necessario per sbloccare i contributi in vista del restyling per il quale il Comune di Monte San Biagio ha ottenuto consistenti finanziamenti dal ministero dell’Istruzione per circa 170 mila euro. Il settore dell’Urbanistica del Comune guidato dal sindaco Federico Carnevale ha dato l’ok alle relazioni finali sulle indagini strutturali e non strutturali degli edifici scolastici. Si tratta dei plessi che ospitano l’istituto comprensivo “Giovanni XXIII”, la scuola primaria “Caduti di Nassiriya” e la scuola dell’infanzia di via Carro. Per tutti questi edifici scolastici l’ente ha presentato la propria candidatura ottenendo i contributi richiesti al Miur. Dopo aver affidato l’incarico di eseguire le indagini strutturali sugli edifici scolastici a una ditta di Roma, ora gli uffici hanno approvato le relazioni conclusive con tutta la documentazione fotografica e termografica.