Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Antenne lontane da scuole e parchi pubblici, il Comune mette le regole
0

Antenne lontane da scuole e parchi pubblici, il Comune mette le regole

Monte San Biagio

Approderà in Consiglio comunale entro fine mese per entrare in vigore già dall'inizio del prossimo anno. Il Comune di Monte San Biagio mette ordine nella selva di antenne e impianti elettromagnetici sul territorio. Da un confronto con Arpa, gestori di telefonia mobile e cittadini, l'amministrazione del sindaco Federico Carnevale ha lavorato per redigere un regolamento che pur nel rispetto delle normative vigenti pone un freno all'elettrosmog.

Il documento che il Consiglio si accinge ad approvare è semplice e snello, poco più di dieci pagine per 18 articoli. Il disciplinare punta a regolarizzare, pur nel rispetto di tutte le normative in vigore, localizzazione e distribuzione sul territorio degli impianti, il monitoraggio e il controllo dei livelli di esposizione ai campi elettromagnetici e gli eventuali interventi di risanamento, delocalizzazione e razionalizzazione delle installazioni.

Gli impianti - si legge nella bozza del regolamento - devono essere, preferibilmente, localizzati in aree industriali, agricole, boschive. Nella condivisione degli impianti i gestori dovranno poi mettere in atto tutte le misure idonee al perseguimento del principio di minimizzazione della esposizione ai campi elettromagnetici della popolazione. Il Comune individua inoltre degli obiettivi sensibili da cui le antenne dovranno tenersi a debita distanza, almeno 250 metri. Tra queste aree soggette a vincolo paesaggistico, scuole di ogni ordine e grado, case di cura e riposo, parchi pubblici, altri immobili o aree di particolare pregio ambientale.

Previste anche penali per le società che non rispettano le regole: si va dalla sospensione delle autorizzazioni alla disattivazione degli impianti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400