C'è chi farà il fabbro, chi invece aiuterà gli addetti che prestano servizio alla mensa. Qualcuno verrà dotato di pettorina e attrezzature per spazzare strade, marciapiedi e giardini. E c'è chi invece si darà da fare al Parco degli Aurunci. A Itri in questi giorni sono partiti i tirocini della durata di alcuni mesi per l'integrazione e l'impiego lavorativo di una decina di rifugiati politici, accolti in paese grazie al progetto del Ministero Sprar. Il Comune e alcune imprese locali si sono fatte avanti per dare una chance agli stranieri arrivati da Gambia, Mali, Iraq e altri paesi africani per sfuggire a guerre civile e terrorismo.