Cisterna ha ufficialmente conquistato il titolo di "Città che legge". Grazie alla partecipazione del nostro Comune al bando promosso dal Centro per il libro e la lettura (Cepell) in collaborazione con Anci per la valorizzazione delle amministrazioni impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio attività di promozione della lettura, da oggi Cisterna fa parte della lista di città a cui saranno dedicati bandi e finanziamenti proposti nel 2017 dal Centro per il libro con l'obiettivo di premiare proprio i progetti meritevoli. «Il titolo – dichiarano con soddisfazione il sindaco Eleonora Della Penna e il delegato alla Cultura Pier Luigi Di Cori – è un riconoscimento alla quantità e soprattutto alla qualità dei progetti realizzati da questa amministrazione nell'ambito della promozione della lettura. E' soprattutto un riconoscimento all'opera svolta dalla Biblioteca comunale, ormai fulcro delle attività culturali e letterarie locali, con progetti come "Bibliobinario", "Libri in quartiere", "AperiLibri", "Libri fuori Centro", "Appia Regina Librarum" attualmente in corso, e poi "ReteIndaco". E poi numerosi incontri con gli scrittori, laboratori di lettura, collaborazioni con le librerie locali e con il gruppo di volontari "Nati per Leggere" svolgendo insieme iniziative come "Letture a ciel sereno", "#ioleggoperte", "Letture ad alta voce", non ultimo l'interazione con il pubblico attraverso i canali social. Un ringraziamento va dunque al personale addetto al settore Cultura per l'impegno e la capacità dimostrata, mentre il riconoscimento ricevuto è un ulteriore stimolo a proseguire e potenziare la promozione della lettura soprattutto tra i giovani». La presenza nell'elenco delle "Città che leggono" darà la possibilità di accedere ai bandi promossi dal Cepell così da sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura.