"Ha funzionato bene il piano messo in campo dal Comune di Anzio per fronteggiare la notevole affluenza turistica che c'è stata durante il periodo di Pasqua".

Così hanno riferito, nel corso della giornata di ieri, da Villa Sarsina, riferendo che migliaia di persone hanno scelto Anzio per passare i giorni di festa tra spiagge, ristoranti, bar, gelaterie, piazze, porto, musei e i luoghi simbolo del territorio, come il monumento di Nerone. Secondo il Comune i turisti non hanno generato alcun disagio grazie all'azione specifica messa in campo dell'assessorato alle Politiche ambientali con l'introduzione del doppio turno per il ritiro dei rifiuti, con l'apertura straordinaria dei due centri Usa & Getta e con il piano messo in atto dalla polizia locale che, in collaborazione con le forze dell'ordine, ha dispiegato tutto il personale e i mezzi di servizio per il controllo del territorio.

La maggior parte dei ristoranti, vista l'alta affluenza turistica, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, hanno effettuato servizio no-stop arrivando a servire il pranzo a ridosso dell'orario della cena.

"Siamo moderatamente soddisfatti - afferma il sindaco di Anzio, Luciano Bruschini - e sottolineo, con vero piacere, il comportamento positivo di tanti turisti e dei cittadini che devono essere i primi ad amare e rispettare la nostra bella città".

Di conseguenza, è proprio il caso di dire che la città di Anzio, con le sue dodici Bandiere Blu tra il 2003 ed il 2016, continua ad essere una delle mete preferite dai turisti.