Una nuova gestione dell'edificio scolastico, con orti e frutteti didattici, la rigenerazione degli spazi, interventi sul risparmio energetico e l'uso di energie rinnovabili. Con una convenzione firmata dal dirigente scolastico Giusy Di Cretico e il circolo locale di Legambiente, la scuola media Don Milani avvia un percorso "green", entrando nella lista delle prime 20 "scuole sostenibili" del Lazio. Una serie di iniziative volte a migliorare la qualità della vita scolastica, inserendo nel programma formativo materie legate alla conoscenza e alla tutela dell'ambiente attraverso azioni pratiche e non solo teoriche. Lotta agli sprechi, consumo del suolo, consapevolezza alimentare, l'ipotesi di una connessione con il parco del Montuno, che il circolo "Pisco Montano" ha proposto come Cea (Centro di educazione ambientale) all'amministrazione comunale. 

«Il nostro Istituto, con tutti i suoi Plessi, ha da anni favorito una serie di iniziative ed esperienze di valore per promuovere tra gli allievi il rispetto per l'ambiente e un nuovo senso di comunità solidale», spiega la dirigente Di Cretico, che ricorda le altre iniziative intraprese, tra cui la scuola senza zaino, il progetto "Amici del Pianeta", Rifiuti Zero, l'Orto è servito, EcoSchools. «La proposta di Legambiente, con il suo gruppo di volontari e animatori appassionati, formati e dedicati, ci consentirà di valorizzare tutte le nostre iniziative integrandole con le metodologie didattiche, progettuali e di rigenerazione urbana di Legambiente». Una task force è già stata istituita per intercettare i fondi PON-MIUR 2014-2020.

«Con la Convenzione con l'IC Don Milani, il nostro Circolo, nato solo poco più di un anno fa, mette radici nella parte più viva della nostra comunità cittadina», commenta Anna Giannetti, presidente del circolo Legambiente "Pisco Montano". «Grazie all'impegno del Dirigente scolastico Prof. Giusy Di Cretico, alla infaticabile passione "verde" della Prof. Catia Mosa autrice di importanti progetti educativi green negli anni passati (Progetto Amici del Pianeta- Aule Verdi), all'intraprendenza, tenacia e innovatività della Prof. Gilberta Coniguardi, all'azione "rigeneratrice" del Circolo Legambiente di Terracina con il supporto di Legambiente Lazio e di Legambiente Scuola e Formazione, abbiamo già realizzato orti e frutteti didattici, piantumato nuovi alberi, costruito compostiere e fioriere riciclando pallets di legno, attivato tutti i percorsi didattici associati, innovando da subito l'offerta formativa della Scuola». 

Soddisfazione è stata espressa infine dal presidente di Legambiente Lazio Roberto Scacchi e Vanessa Pallucchi, presidente di Legambiente Scuola. «Il Circolo Legambiente di Terracina ha portato a casa, a solo poco più di un anno di nascita, un obiettivo straordinario come quello di far diventare l'IC Don Milani la prima Scuola Sostenibile Legambiente a Terracina e una delle 20 scuole del Lazio. Proprio alla fine dell'anno scorso agli Stati Generali dell'educazione ambientale il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e il ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare hanno sottoscritto un protocollo per il rilancio di una strategia nazionale per l'educazione ambientale, accordando un investimento di 20 milioni di euro per l'educazione ambientale e la convocazione annuale di un tavolo nazionale per ridefinire e valutare la strategia per l'educazione ambientale e lo sviluppo sostenibile. Legambiente poi da anni. Saremo al fianco del Circolo di Terracina per supportare tutte le loro iniziative sul territorio e garantire il successo della Convenzione siglata con l'Istituto Comprensivo Don Milani».