Si è svolto ieri in mattinata l'incontro tra il Comitato Attività Sismica Latina e il dottor Giulio Selvaggi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per consegnare le foto dei danni degli edifici post terremoto della zona di Tor Tre Ponti. "Noi del Comitato abbiamo raccolto del materiale fotografico riguardo i danni delle abitazioni di Tor Tre Ponti avuti soprattutto dopo la scossa di magnitudo 3.8 del febbraio 2012" racconta Silvia Centra, rappresentante del Comitato. "Il motivo è soprattutto per avere più dati riguardo i terremoti che ormai da ben 6 anni hanno come epicentro Tor Tre Ponti. Come è stato detto anche all'incontro che abbiamo organizzato nell'ottobre scorso, i terremoti sono stati stimati dalla rete nazionale a circa 6-8 km di profondità, ma il dubbio è che probabilmente  le scosse sono più superficiali. E questo lo si capisce da alcuni danni verificatisi nelle zone dell'epicentro". Il Comitato Attività Sismica Latina, quindi, continua il suo lavoro in modo costante, mantenendo alta l'attenzione su un tema così delicato quale è il terremoto e facendo da anello di congiunzione tra l'INGV e le istituzioni e cittadini del nostro territorio.