È a disposizione anche dei cittadini di Sermoneta uno Sportello di prevenzione al gioco d'azzardo patologico (denominato Sportello Gap), grazie ai Piani di Zona del distretto socio sanitario Latina2. Lo sportello è aperto il martedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18 in via Tiziano 10 a Latina, ma è possibile anche prenotare un appuntamento o consulenza gratuita a Sermoneta, presso il centro civico di Monticchio, contattando i servizi sociali del Comune allo 0773/319858 o 0773/30413. Lo sportello è gestito dal gruppo Saman: è disponibile un numero verde (800144786) a cui ci si può rivolgere anche in modo anonimo per richiedere aiuto, informazioni od orientamento sulla tematica. In Italia si stimano circa 800 mila persone con dipendenza da gioco d'azzardo (dall1,5% al 3,8 delle persone che giocano). Inoltre circa 2 milioni di giocatori sono a rischio di divenire "giocatori problematici". I giovani sono quelli che giocano cifre più elevate rispetto alla loro disponibilità ed hanno più facile accessibilità ai giochi online; le persone con reddito basso e minore grado di istruzione sono più attratte dai giochi con vincita di soldi, e facilmente persuase dalla falsa idea che sia facile vincere; la contrazione dei consumi, paradossalmente, corrisponde ad un aumento della spesa per gioco d'azzardo. I giochi d'azzardo sono tutti quelli nei quali si gioca per vincere denaro e nei quali il risultato del gioco dipende, del tutto o in parte, dalla fortuna piuttosto che dall'abilità del giocatore: videolottery, slot machine, videopoker, gratta e vinci, lotto e superenalotto, giochi al casinò, scommesse sportive o ippiche, bingo, i giochi on line con vincite in denaro (es. poker online) Il progetto Saman prevede incontri di prevenzione presso i centri anziani di Sermoneta e, dal prossimo anno scolastico, anche nelle scuole di Sermoneta.
Il progetto si integra anche con le altre iniziative che il Comune di Sermoneta ha svolto in questi anni e che sta tuttora svolgendo al fine della prevenzione delle ludopatie. "Nelle precedenti iniziative - spiega l'assessore ai servizi sociali Mauro Battisti - il Comune di Sermoneta ha aiutato 7 persone che, a causa del gioco compulsivo, rischiavano di rovinare se stessi e le loro famiglie".