Il Comune di Terracina ottiene due nuovi successi nel reperimento di risorse finanziarie per lo sviluppo sociale, culturale ed economico della città. Infatti, è notizia di oggi l'ammissione al finanziamento di due progetti presentati per il bando regionale "Reti d'Impresa tra Attività Economiche su Strada". Entrambi finanziati con 100 mila euro ciascuno, i progetti riguardano uno il Centro Storico, l'altro il Borgo Pio. Le iniziative poggiano su una base concettuale nuova per Terracina, la rete d'impresa, come sottolineato dall'assessore al Turismo Barbara Cerilli: "L'aspetto più positivo dell'iniziativa è, senza dubbio, la sinergia tra operatori commerciali che, ognuno nel proprio settore merceologico, contribuiscono allo sviluppo dell'area e, di conseguenza, delle proprie attività". Il primo progetto, intitolato "Terracina Alta", è finalizzato alla promozione di una zona della città che, grazie alla valorizzazione del patrimonio archeologico-culturale avviata da qualche anno attraverso interventi di riqualificazione e scoperte importantissime, sta vivendo una fase di straordinaria rinascita. "La rete Terracina Alta – prosegue l'assessore - è composta da un variegato assortimento di imprese fortemente orientate a fornire servizi e beni di qualità ai visitatori e residenti. Le attività più numerose sono rappresentate dalla ristorazione, seguono le imprese impegnate nei servizi alla persona, quindi una galleria d'arte, una gioielleria e un negozio di abbigliamento e oggettistica". La rete, che manterrà un approccio aperto all'ingresso di nuove realtà economiche e sociali, per la sua piena operatività si avvarrà di una propria struttura di riferimento, in partnership con il Comune, che dovrà interloquire e interagire con i residenti. Il sindaco Procaccini, dal canto suo, pone l'accento su un altro aspetto di rilievo: "Il progetto investe anche il miglioramento dell'arredo urbano. Un modo per rispondere alle esigenze di sicurezza, funzionalità, decoro e promozione dell'area. Sono previste, tra le altre cose, fioriere, cestini, panchine, opere di riqualificazione di piazza XXIV maggio, segnaletica turistica monumentale e di accessibilità stradale. Insomma, un intervento integrato mai realizzato finora". Il secondo progetto, denominato "La via del gusto", punta a sviluppare una rete di filiera composta dalle attività enogastronomiche su strada del borgo storico della città bassa, il Borgo Pio. "Vogliamo attivare – continua il sindaco - un circuito virtuoso dal punto di vista economico, culturale ed artistico del territorio, mettendo in rete in modo sinergico e strutturato gli attori della filiera". Si punta alla creazione di un brand che rappresenti l'intera rete, una piattaforma tecnologica con un'offerta di servizi integrati, percorsi pedonali itineranti, rete wi‐fi di accesso pubblico e l'utilizzo integrato di sistemi di comunicazione innovativi. "Mi preme evidenziare –conclude Procaccini- che Terracina è l'unico comune della Provincia di Latina che ha visto approvati due progetti distinti nello stesso bando, una conferma della bontà del lavoro che stiamo portando avanti".