Il Sindaco Sandro Bartolomeo interviene per fare chiarezza sull'eventuale passaggio di proprietà della società sportiva Formia Calcio, oggetto di un comunicato stampa diramato dall'attuale presidente Rossini. "Lunedì mattina – spiega il primo cittadino - un imprenditore del nostro comprensorio, il dott. Sandro Anelli, ha chiesto di incontrarmi per verificare quali possibilità ci fossero per un intervento del suo gruppo imprenditoriale nel Formia calcio. Gli ho chiesto di formalizzare la sua proposta in una lettera ufficiale contenente le condizioni che avrebbero dovuto regolare il passaggio di gestione. Ieri mi è stata consegnata una nota che formula in modo ufficiale la volontà di rilevare la società. Di questa opportunità ho avvertito immediatamente il presidente Rossini e, per domani alle ore 12, ho convocato un incontro presso la casa comunale tra il gruppo imprenditoriale di Anelli, il presidente Rossini e il sig. Pierluigi Di Russo, responsabile del settore giovanile". 

 

"Da parte mia – prosegue Bartolomeo - c'è la volontà di verificare fino in fondo cosa significhi questo passaggio di proprietà, nella consapevolezza che il bene più importante resta il titolo della nostra Città e la corretta gestione della squadra, con particolare riferimento al settore giovanile. Ricordo a tutti che negli ultimi anni Formia ha scontato periodiche crisi di disponibilità economica e che più volte l'Amministrazione comunale è dovuta intervenire con sostegni di vario genere che consentissero alla squadra di portare a termine il campionato. Che ci sia oggi un imprenditore capace di farsi carico della gestione di una squadra e, possibilmente, di investire in un progetto vincente, credo sia da salutare come un fatto positivo. Fatto che, come sindaco della Città, non posso e non debbo trascurare". 

 

"Sandro Anelli non è un imprenditore sconosciuto – ricorda il Sindaco Bartolomeo -. Opera da molti anni alla luce del sole nel campo dell'assistenza psichiatrica nel nostro comprensorio. Se ha realmente voglia e disponibilità di investire nella nostra squadra di calcio, per quanto mi riguarda, non ci sono ostacoli di sorta, alla luce di condizioni ben definite e ufficialmente sottoscritte. Allo stesso tempo, agli attuali dirigenti chiedo di aiutare la società in questo passaggio. Non sta a me decidere con quali ruoli e funzioni gli attuali dirigenti possano continuare a svolgere il loro impegno. Il Formia ha certamente bisogno delle energie di tutti. Ma ha in primo luogo ha bisogno di chi, al momento opportuno, sappia far fronte alle innegabili esigenze economiche che una squadra di calcio genera ogni giorno. Ai cittadini e i tifosi che hanno a cuore la nostra squadra voglio dire che saranno puntualmente informati su quanto sta avvenendo. Qualora si raggiungesse l'intesa – conclude - provvederò a rendere note le modalità e le condizioni che regoleranno l'accordo".