Troppi abusivi sulla piazzetta di Foceverde, i ristoratori scrivono al sindaco Damiano Coletta per lamentare l'eccessivo abusivismo chiedendo di fatto maggiori controlli. Con una missiva indirizzata all'amministrazione comunale, gli esercenti del piazzale tornano a lamentare una situazione che da anni li vede in lotta contro la presenza di venditori abusivi.

Ecco il testo della lettera:

"Egregio Signor Sindaco, siamo i ristoratori di Foce Verde, quelli che pagano le tasse e danno lavoro assumendo dipendenti regolari. Quest'anno come le precedenti amministrazioni purtroppo nulla è cambiato. Nonostante il Comune non abbia rilasciato permessi per i carrelli che vendono di tutto dall'abbigliamento, costumi, braccialetti, oggetti e che e chi più ne ha più ne metta, senza contare merceologie contraffatte di tutte le marche, oltre che ad infastidire continuamente bagnanti distruggendo il commercio locale, perché solo al Lido di Latina è permesso tutto questo per mancanza di controlli sia giornalieri sulla spiaggia che serali nella piazzetta dei Navigatori; inutile togliere i permessi se poi non ci sono i controlli giornalieri e serali per far sì che il Lido di Latina sia come tutti i luoghi di villeggiatura, controllati puliti nel rispetto dei villeggianti, del luogo e dei residenti. Certi che provvederete quanto prima a debellare e risolvere per sempre l'abusivismo salutiamo distintamente in fede i ristoratori di Foce Verde".