Chiuso il plesso scolastico di via Cistrelli a Scauri per presenza di ratti. Lo ha disposto il vicesindaco di Minturno, Daniele Sparagna, in quanto il primo cittadino, Gerardo Stefanelli, era fuori Minturno per impegni di carattere istituzionale.  Una decisione adottata in seguito ad una comunicazione dell'Istituto Comprensivo Marco Emilio Scauro, di cui lo Scalo fa parte, ha stabilito la chiusura della struttura didattica da ieri sino al prossimo 24 giugno. Ciò per consentire l'esecuzione di un opportuno intervento di derattizzazione e sanificazione. Dopo la segnalazione giunta nell'ufficio preposto del palazzo comunale, il primo cittadino ha dovuto emettere l'ordinanza contingibile ed urgente di chiusura. Ieri l'immobile scolastico è rimasto chiuso, per consentire l'avvio dell'intervento di derattizzazione disposto dall'ordinanza numero 39, emessa il 20 giugno scorso. L'ordinanza è stata poi notificata al dirigente dell'Istituto comprensivo Statale Marco Emilio Scauro, Maria Rosaria Graziano, che ha informato le famiglie degli alunni della materna, che potranno rientrare soltanto lunedì prossimo. Dunque, considerando che il 25 giugno è domenica, il plesso riaprirà il 26 giugno prossimo. Purtroppo la scuola di via Cistrelli non è nuova a provvedimenti del genere. Infatti nel marzo del 2015 l'allora sindaco di Minturno, Paolo Graziano, emise un'ordinanza simile, per la presenza di ratti. Una chiusura di tre giorni, che poi slittò di altri quattro giorni, per consentire la bonifica della stessa struttura. Secondo intervento nel giro di due anni che, anche se a fine anno scolastico, ha provocato dei disagi.