Sono passati nove mesi ma alla fine la cosa più importante è stata portare il risultato a casa. Era il 22 settembre 2016 quando l'associazione "Amici Diversi" presentava la petizione per l'installazione di una fontana in piazza De Gasperi. Da allora un susseguirsi di commissioni Lavori pubblici ed interrogazioni in Consiglio comunale, con l'impegno a vario titolo di Mario Fiorillo (PD) e Filiberto Rizzi (PSI), sono servite a chiedere più volte lo stato dei lavori. La svolta è arrivata il 6 maggio scorso con l'incontro con il sindaco a cui hanno partecipato anche Mariopio Di Veglia, referente unico e primo firmatario della petizione, e Paola Lorello, presidente della precitata associazione.  "Mi pare che l'entusiasmo che si vede nelle foto - fa sapere Di Veglia - sia la risposta più eloquente alla teoria che se si vuole si può". "Con il giusto approccio costruttivo la politica risponde positivamente e si può giungere a piccoli ma significativi risultati". Questa estate bambini, anziani e tutti coloro che l'estate affollano l'anfiteatro possono dissetarsi liberamente tenendo a mente il dovere civico di preservare quello che di buono la politica può darci.