C'è attesa per le prove di carico sul ponte della provinciale Badino, chiuso da oltre un mese con la conseguenza di aver diviso a metà il collegamento litoraneo tra San Felice Circeo e Terracina. Da quelle prove, previste tra martedì 4 luglio e venerdì 7 luglio, dipenderà la viabilità della zona, circondata da residence e attività commerciali. Durante le prove di carico, che saranno eseguite con dei camion carichi di breccia, sarà vietata la navigazione sul fiume Sisto. A dire il vero ad essere vietate sono tutte le attività legate alla navigazione, compresa la sosta.
L'auspicio di molti è che venga almeno ripristinata la viabilità a senso alternato, consentendo alle automobili e ai ciclomotori il passaggio, mentre l'interdizione proseguirebbe solo per gli autobus. Questo l'orientamento sin dalla prima ora, impossibile però da mettere in pratica prima di effettuare i collaudi statici. Si tratta di una soluzione tampone, necessaria a superare l'estate senza arrecare disagi ad una zona altamente turistica. Dopodiché, d'autunno si dovrà cominciare a parlare di soldi veri e di dove andare a prenderli. Perché il ponte ha necessità di essere consolidato. E la somma di cui si parla si aggira intorno ai 450 mila euro.