L'associazione Matutateatro di Sezze dal mese di giugno è il gestore del Cinema-Teatro comunale di Priverno. I professionisti setini - ha sottolineato l'assessore alla Cultura Sonia Quattrociocche - hanno incontrato i rappresentanti del mondo culturale e teatrale privernate, discutendo con loro modalità e tempi per una futura collaborazione. Infatti, parte della programmazione sarà dedicata proprio alla cooperazione con le associazioni locali. Ampio spazio avranno tutte le forme artistiche: teatro, musica, danza, arti figurative. Sia Matutateatro che le associazioni hanno avanzato proposte e spunti di riflessione importanti, che gioveranno alla crescita dell'offerta culturale cittadina nel corso dell'anno. Ad accompagnare la stagione della prosa ci saranno il teatro sociale, il teatro per famiglie, i seminari, la formazione rivolta alle scuole e il cinema con le rassegne che coinvolgeranno cineteche di fama nazionale e internazionale e il cinema d'essai. Pieno supporto al progetto - ha concluso Quattrociocche - è stato dimostrato dalla responsabile dei progetti dell'Atcl, Isabella De Cola. Da parte sua, Federico D'Arcangeli di Agenda per Priverno ha commentato: «Se le premesse verranno mantenute, è molto probabile che dal prossimo autunno potremo tornare a frequentare il Teatro comunale, da spettatori o da attori amatoriali o da musicisti e ballerini». M.G.