La nuova amministrazione comunale guidata dal sindaco Sergio Di Raimo non distoglie lo sguardo dai contenziosi che vedono interessato il Comune di Sezze. Appena insediato, il primo cittadino ha emesso due distinti decreti per l'affidamento legale per seguire le cause che vedono impegnato il Comune nei confronti di società private. Il primo in ordine di tempo riguarda il procedimento che l'ente ha nei confronti dell'ex concessionaria del servizio idrico integrato, la Dondi spa: il nodo critico che ha costretto il Comune a ricorrere al Tribunale riguarda il recupero delle somme pagate in esecuzione del lodo del 16-17 dicembre 2008. Il sindaco Di Raimo, in questa situazione, ha confermato l'incarico all'avvocato Alberto Costantini a proporre ricorso per decreto ingiuntivo innanzi al Tribunale di Latina nei confronti della Costruzioni Dondi. Un nuovo legale, invece, si occuperà degli interessi dell'ente setino in un'altra causa milionaria, quella contro la società A&G, inizialmente incaricata di redigere un database degli immobili nell'ottica di contrastare il fenomeno dell'abusivismo e degli evasori fiscali. La società toscana, però, è andata oltre, chiedendo oltre 4 milioni di euro per incassi non percepiti dalle bollette dei cittadini di Sezze. Per questo motivo il sindaco ha stabilito di impugnare l'atto di citazione pervenuto lo scorso 25 maggio per la richiesta di condanna al risarcimento danni derivanti da inadempienze contrattuali. Dello spinoso caso si occuperà l'avvocato Domenico Bianchi.