La battaglia per la difesa dell'arena del Molo di Terracina entra nel vivo. Gli attivisti del comitato spontaneo "No parcheggio Arena Molo" hanno avviato la raccolta firme da consegnare agli organi competenti con l'obiettivo di bloccare l'iter di trasformazione dell'area in un parcheggio. Domani, 16 luglio, il comitato dà appuntamento ai cittadini per l'avvio della petizione popolare. L'iniziativa si svolgerà dalle 17 e 30 alle 21 in via Batteria (angolo pineta). I responsabili del comitato coordinato da Arturo Camillacci potranno mettere la propria firma sotto la richiesta ufficiale di bloccare le procedure.
A tal proposito, c'è da ricordare che parallelamente all'iniziativa popolare si è anche aperto uno scontro politico. In Regione, infatti, il gruppo del Movimento 5 Stelle guidato da Gaia Pernarella ha presentato un'interrogazione al presidente della giunta Nicola Zingaretti. L'amministrazione comunale di Terracina, invece, vuole proseguire per la sua strada. Ha già chiesto alla Regione il cambio di destinazione d'uso sulla concessione per trasformare l'area da uno spazio destinato a eventi a un parcheggio con una capienza di circa 300 posti macchina. Secondo i promotori del "no", il Comune sta togliendo ai cittadini uno spazio utile.