Movida sotto controllo, controlli mirati alla circolazione e all'occupazione di suolo pubblico. E ancora stretta sull'abusivismo commerciale con progetti specifici e personale impiegato in eventi e manifestazioni. Sono i punti principali del progetto "Terracina città sicura" elaborato dal comandante della polizia locale Michele Orlando e approvato ieri dalla giunta guidata dal sindaco Nicola Procaccini. Un piano operativo che ha l'obiettivo di migliorare le potenzialità della polizia locale e di consentire servizi anche in orario serale fino alla mezzanotte. Il progetto prevede un impegno di spesa da parte del Comune di 25mila euro, soldi che verrebbero ripagati da un impiego capillare degli agenti sul territorio e con una evidente ricaduta sulla sicurezza e il controllo di traffico e viabilità.
Per adesso la giunta ha detto sì, approvando il piano del comandante Orlando. Ma l'interrogativo resta un altro: come si riuscirà a far quadrare i conti con un personale che comunque resta ridotto all'osso? E con cui già adesso si fa fatica? La questione legata all'assunzione dei nuovi vigili urbani è tutt'altro che risolta. I nuovi agenti vincitori della selezione pubblica indetta dal Comune non sono ancora entrati in servizio. A Palazzo le bocche sono cucite sul perché. Dal sindaco Nicola Procaccini arriva un secco «no comment» al riguardo. Eppure siamo arrivati alla metà di luglio, la graduatoria dei vincitori è stata pubblicata il 21 giugno scorso. Come è noto, sull'assunzione dei vincitori è sorto un piccolo "giallo", con l'amministrazione comunale che ha chiesto chiarimenti sulle procedure seguite nella selezione. Ora non è chiaro se si tratti di lungaggini burocratiche o se ci sia dell'altro. L'unica cosa certa è che si è arrivati alla metà di luglio e la prossima settimana (a un mese esatto dalla pubblicazione della graduatoria) in città si svolgerà la Festa del Mare, la più importante dell'anno, e pare assai improbabile che il corpo della polizia locale ridotto all'osso possa beneficiare dei rinforzi tanto attesi. Intanto, però, al progetto "Terracina città sicura" è stato dato l'ok.