Il Comune di Minturno ha avviato una indagine conoscitiva sulla mobilità, ponendo un questionario che ogni cittadino può compilare rispondendo a poche domande che vengono poste. Un sondaggio che punta a stimare la domanda di traffico relativa agli spostamenti sistematici (casa-studio, casa-lavoro) e non sistematici (casa-svago) che interessano il territorio minturnese. L'iniziativa è stata adottata in vista della predisposizione del Piano Urbano del Traffico, che il Comune sta adottando. Chi fosse interessato ad offrire il proprio contributo può andare sul sito internet del Comune e seguire le indicazioni per la compilazione del questionario. Questa indagine, dal punto di vista tecnico, consentirà di fotografare, in un giorno preciso, la realizzazione sul territorio della variabile aleatoria "domanda di mobilità", che rappresenta l'elemento essenziale per la comprensione e la simulazione di un sistema di trasporto. L'Amministrazione ha precisato che il questionario resterà disponibile per una settimana dalla data di pubblicazione ed è assolutamente anonimo. Il giorno prescelto è il 30 agosto scorso, data nella quale il sondaggio chiede ai cittadini come si sono spostati di mattina, da dove sono partiti, dove si sono recati e quale mezzo hanno utilizzato (auto privata, scooter, treno, bus). Circa i luoghi di partenza sono state inserite tutte le frazioni del Comune ed anche l'opzione per chi è rimasto a casa. Sulle destinazioni il sondaggio ha previsto direzione Napoli, Formia- Gaeta, Spigno- Ausonia- Cassino, Castelforte- Suio e interna al territorio comunale. La redazione del piano è stata affidata all'ingegner Laura Mancini, come confermato dalla determinazione del responsabile del servizio, risalente al novembre scorso. E proprio in vista della redazione del piano urbano del traffico che la professionista si avvarrà di questo sondaggio che il Comune ha deciso di inserire nel profilo dell'ente. Dai dati che emergeranno l'ingegner Mancini ricaverà degli elementi che le saranno utili per definire il P.U.T.