I genitori, gli alunni ma anche gli insegnanti della scuola di piazza Dante, che rientra nell'istituto comprensivo Giovanni Cena, non condividono la proposta del Comune di Latina di spostare il plesso sotto il controllo dell'istituto Alessandro Volta e questa mattina hanno fatto sentire la loro voce attraverso una manifestazione di protesta a cui hanno partecipato oltre 400 persone. Un corteo rumoroso, colorato e pacifico che ha dapprima fatto tappa in via Costa, sotto al palazzo della Provincia dove alle 12 si svolgerà il Consiglio provinciale. Poi i genitori e i ragazzi si sono diretti verso piazza del Popolo, dove chiedono un colloquio col sindaco Damiano Coletta. Secondo chi protesta il piano del Comune rappresenta "un grave ostacolo per la continuità didattica". Il sindaco Damiano Coletta e l'assessore alla Cultura e Scuola Antonella Di Muro hanno ricevuto una delegazione di genitori.