Otto Comuni dei monti Lepini e la Comunità montana della zona avevano puntato sui fondi regionali per promuovere alcune iniziative legate alle prossime festività natalizie. Invece, almeno stavolta, l'ente sovracomunale e i municipi di Sezze, Maenza, Sonnino, Bassiano, Sermoneta, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci e Prossedi dovranno cavarsela da soli.
Infatti, fatta eccezione per il progetto presentato da Sezze - che non è stato ammesso alla selezione finale, ndr - tutti gli altri sono stati inseriti in graduatoria ma, trovandosi in fascia D, non hanno ottenuto alcun finanziamento da via Rosa Raimondi Garibaldi.

Il piatto piange
Se Sezze e il suo progetto "Storia, cultura e tradizioni del Natale setino" non sono state prese in considerazione per eventuali stanziamenti di risorse, per gli altri otto enti che sono rimasti a secco di finanziamenti regionali è sicuramente rimasto l'amaro in bocca.
La richiesta maggiore, in termini economici, era arrivata da Roccagorga: ventimila euro per il progetto "Nativitas". Dopodiché, nella graduatoria dei progetti non finanziati e più "costosi", c'è "Bassiano - Natale 2017", presentato dal Comune e dal preventivo di 19.890 euro. In una sorta di pari merito - con progetti da 19.800 euro - ci sono "XII Comunità montana fra solidarietà, sport e giovani" promosso dall'ente con sede a Priverno, "Vivi il tuo paese" presentato dal Comune di Roccasecca dei Volsci e "Olio_Bike" a cura dell'ente municipale di Sonnino. A scendere troviamo "Vicoli di Natale", progetto di Prossedi, dal costo di 15.930 euro e "Natale a Sermoneta", a cura del Comune lepino, per 15.750 euro. Chiude la graduatoria tutta lepina "Natale di Maenza 2017", per il quale il Comune aveva chiesto 9.900 euro.
Insomma, i Lepini - in totale - non beneficeranno di 140.870 euro di contributi. La speranza è che gli eventi, anche senza fondi regionali, vengano organizzati ugualmente.