Una piccola rivoluzione della viabilità interesserà il centro storico di Fondi. L'amministrazione comunale ha deciso di dare maggior risalto e spazio alla fruizione di alcuni beni culturali tra i più importanti, e per farlo prevede di rivedere lo spazio riservato alle aree pedonali, alla sosta delle automobili, alle autorizzazioni previste per i residenti e per le attività commerciali.

Sul fronte degli edifici storici, è prevista un'area pedonale nel sagrato antistante il Duomo di Fondi, la chiesa principale della città. Decisione presa «al fine di una maggiore visibilità della sua facciata ed anche per garantire uno spazio riservato ai pedoni, turisti e frequentatori della Chiesa». L'area sarà delimitata con dissuasori e fioriere. Cambia anche la disposizione dei parcheggi. Non più a spina di pesce, bensì in parallelo sul lato sinistro della piazza. Saranno anche installati dissuasori di sosta davanti al palazzo Caetani, fronte Corso Appio Claudio, per evitare «l'avvicinamento dei veicoli alla facciata». Sempre per pedoni, sarà creato un corridoio sul lato destro di piazza Duomo, che seguirà le facciate degli edifici. Infine, sarà vietata la sosta degli autocarri. Di recente è arrivato anche il parere favorevole della Soprintendenza Archeologica, Belle arti e Pasaggio, riguardo il progetto di sistemazione e arredo urbano di piazza Duomo. La chiesa è uno dei monumenti più rappresentativi della città.

Cambiamenti sono previsti anche in altre aree del centro storico, all'interno delle mura romani e medievali. Da una ricognizione dell'utilizzo dei parcheggi riservati a residenti e titolari di attività commerciali, ci si è accorti di alcuni possibili aggiustamenti. Come su largo terenzio Varrone, che risulta inutilizzata dai pedoni e decentrata rispetto a Corso Appio Claudio. Per questo, da area pedonale diventerà area di sosta riservata ai residenti e titolari di attività commerciali, muniti di apposito cartellino. Saranno inoltre regolamentate anche le aree di largo Ippolito dei Medici, che potrà accogliere le soste per residenti, commercianti e professionisti, e piazza delle Benedettine. Quest'ultima, già riservata a sosta di residenti e lavoratori, risulta solo parzialmente viene utilizzata, per cui sarà messa a disposizione anche per parcheggiare auto dei non residenti, ma con sosta limitata ad un'ora, solo in alcuni orari della giornata: dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 20. Tutto, per facilitare l'accesso al centro storico.