orna in azione CasaPound e lo fa nel quadrante nord della città attaccando uno striscione per dichiarare la propria contrarietà ad una nuova apertura di centri d'accoglienza in zona.
A rivendicare l'azione è Marco Savastano, responsabile di CasaPound"Abbiamo voluto anticipare eventuali decisioni da parte del Comune per accendere immediatamente i riflettori e vedere se davvero insieme alla prefettura inizieranno una concertazione con la cittadinanza come promesso con il solito ritardo dall'assessore Ciccarelli." Chiude infine la nota del movimento: "CasaPound continua a difendere i quartieri della città e come dimostra il caso Via Nascosa trova sponda nella più ampia cittadinanza."