Il 2018, per Pomezia, non sarà soltanto l'anno delle elezioni amministrative. A partire dal primo gennaio, infatti, novantatré dipendenti saranno stabilizzati con una assunzione a tempo pieno e indeterminato. L'annuncio è arrivato ieri pomeriggio, dopo che la Giunta ha approvato il fabbisogno di personale per il triennio 2018-2020.
«Ve lo comunico con gioia e soddisfazione - ha spiegato il sindaco, Fabio Fucci, inviando una nota a tutti i dipendenti a tempo determinato - Sapete tutti quanta stima riponga in voi e quanto prezioso è stato ed è, per la nostra amministrazione, il vostro lavoro quotidiano, la passione, la competenza e la professionalità impiegate nel fornire servizi sempre più efficienti alla cittadinanza. Ve lo avevo detto fin dal principio: la situazione era complessa ma ci saremmo impegnati per trovare una soluzione definitiva. Dopo i contratti sine die abbiamo accolto gli ultimi provvedimenti normativi che ci consentono di assumere tutti a tempo pieno e indeterminato dal prossimo gennaio. Nel 2018 inizierà dunque una fase nuova per il Comune di Pomezia: finalmente i dipendenti, che lavorano da anni fianco a fianco, saranno tutti uguali, con gli stessi diritti e le stesse possibilità». In particolare, i dipendenti stabilizzati saranno così suddivisi: 21 esperti in attività contabili, 36 esperti in attività amministrative, un informatico e 31 agenti di polizia locale. Tutti sono vincitori di concorso ma dal 2012 attendevano un contratto definitivo. In più, agli 89 dipendenti già all'interno dell'ente se ne aggiungeranno altri quattro - due informatici, un assistente sociale e un esperto in attività contabili – assunti a tempo pieno e indeterminato grazie al turn over, cioè ai pensionamenti dell'anno in corso.
«Queste 93 assunzioni - ha concluso Fucci - si traducono in stabilità e servizi per Pomezia. Nonostante le polemiche in questi mesi abbiamo continuato a lavorare incessantemente nell'interesse dei lavoratori e oggi portiamo a casa un risultato storico».