A distanza di qualche settimana, il 3 febbraio - ma il decreto è stato pubblicato soltanto oggi (5 febbraio) - è arrivata una prima nuova assegnazione. Si tratta per i rapporti con la "Fondazione Zei" - che gestisce la mostra permanente "Homo Sapiens e habitat" -, di cui il Comune è parte integrante del Consiglio d'Amministrazione. La scelta è ricaduta sul vicesindaco Eugenio Saputo. La scelta di assegnare per prima questa delega, nonostante nel limbo ci siano ancora Bilancio e Settore Tecnologico (in piedi c'è un appalto da 12 milioni di euro per il porta a porta), probabilmente è dettata da fattori di urgenza, tra cui la necessità di approvare il Bilancio della Fondazione Zei e non solo.