Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




0

Spese per gli eventi, è polemica

San Felice Circeo

L'opposizione passa all'attacco e contesta le uscite per le manifestazioni

Da quattro anni a questa parte la battaglia politica nel Comune di San Felice Circeo si è disputata sui conti pubblici e ancora una volta l’approvazione del rendiconto d’esercizio finanziario non ha fatto eccezione. I verbali della seduta sono stati pubblicati ieri e a seguito della relazione dell’ex assessore al Bilancio Giuseppe Bianchi il consigliere comunale Monia Di Cosimo ha puntato il dito contro l’operato della maggioranza, specie per quanto riguarda le spese per mostre, convegni e altri eventi per i quali si sarebbero spese poche centinaia di euro. «Ti vorrei chiedere – si legge nell’intervento di Di Cosimo – come sono stati dati 60mila euro all’associazione La Torre. In realtà però bisogna evitare di dare certe informazioni tipo 300 euro di spesa per mostre e convegni, perché è un boomerang che spesso ti si ritorce contro». Più nel dettaglio il consigliere ipotizza che l’ente possa aver utilizzato altri capitoli di bilancio. «Quindi – ha concluso – evita di fare il paladino della legalità laddove non lo sei, soprattutto perché i costi di questo Comune sono diminuiti solo a seguito della dichiarazione di dissesto. Per alcune tipologie di costi non è che sono aumentate, sono decuplicate». Per la maggioranza, invece, i dati del bilancio 2015 sono da ritenersi soddisfacenti, specie per quanto concerne la lotta all’evasione fiscale. Ma la polemica di sicuro non è finita con la seduta di Consiglio Comunale, per la quale, tra le altre cose, la minoranza ha chiesto il voto nominale sulla proposta di delibera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400