Il Parco nazionale del Circeo ha intenzione di trasformare il servizio di ciclonoleggio sperimentale a vera e propria attività di bike-sharing, con rilascio di tessere personali all’utente. Ciò avverrà anche grazie a nuovi sistemi di prelievo automatizzato delle biciclette a pedalata assistita in condivisione. Come si legge in una recente determinazione del direttore dell’Ente Parco nazionale del Circeo Paolo Cassola, l’innovazione consiste nella possibilità di “sganciare” le biciclette attraverso una semplice applicazione per smartphone compatibile sia con i sistemi Apple che con Android. Di qui la concessione del servizio, non oneroso per l’ente, di rivendita degli abbonamenti tramite applicazione smartphone del servizio di bike-sharing alla ditta “Bicincittà srl”, con la contestuale approvazione dello schema di contratto.