Nuovo appalto “tampone” per la raccolta dei rifiuti a San Felice Circeo, almeno fino a quando non decollerà il tanto atteso porta a porta, per il quale l’ente investirà circa dieci milioni di euro in sei anni. Per evitare potenziali disagi, il responsabile dei Servizi tecnologici dell’ente locale nei mesi scorsi ha provveduto a indire una nuova procedura nelle more dell’espletamento di quella per l’affidamento definitivo a terzi dell’appalto del servizio di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti urbani con modalità porta a porta e informatizzata. Nei giorni scorsi, concluse tutte le procedure di verifica relative ai requisiti di capacità economica-finanziaria e tecnico-professionale, il Comune di San Felice Circeo, tramite la centrale unica di committenza, ha provveduto ad effettuare l’aggiudicazione definitiva in favore dell’impresa CoSve.Ga srl di Francavilla al Mare (Chieti). La cifra complessiva dell’appalto è pari a 467.824 euro, con un ribasso percentuale corrispondente al 22,56%. Tale affidamento, che ha naturale scadenza a settembre, come si specifica all’interno degli atti amministrativi, cesserà di avere efficacia una volta che sarà attivato il servizio porta a porta sul territorio.