Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Le ossa sono d'età romana
0

Le ossa sono d'età romana

San Felice Circeo

Le ossa scoperte all’interno della Grotta delle Capre nella giornata di domenica sono presumibilmente di età romana. È quanto emerso da un primo sopralluogo svolto ieri mattina nel sito archeologico da parte dei funzionari della Soprintendenza per i Beni archeologici, i quali hanno provveduto a prelevare i reperti. Ad effettuare il ritrovamento, a quanto pare casuale, una famiglia. Subito è partita la segnalazione ai carabinieri della Stazione di San Felice Circeo e ai Forestali di Sabaudia, giunti quindi sul posto per verificare la situazione. Parte dei resti di uno scheletro e del manufatto in cui era contenuto – forse un’anfora ora danneggiata – era già stata rimossa dal luogo del ritrovamento, con i reperti ammassati all’esterno del foro praticato dagli scopritori nel cumulo di terra da cui sono emersi. Considerata la delicatezza della situazione, le forze dell’ordine hanno provveduto a segnalare l’area col nastro bianco e rosso per evitare che qualcuno potesse curiosare e magari rimuovere i reperti o danneggiarli. Tutta la notte tra domenica e lunedì la protezione civile comunale e i volontari dell’Anc Sabaudia 147, comandati dal maresciallo Enzo Cestra, hanno presidiato la zona e ieri mattina sono poi stati sostituiti dagli agenti della polizia locale di San Felice. A causa della presenza di alcuni materiali non antichi (frammenti di tessuto-non tessuto, utilizzato negli scavi archeologici) e plastica, si è ipotizzato che i resti potessero anche non essere antichi, ma gli archeologi ieri mattina hanno confermato che si tratta di reperti presumibilmente di età romana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400