Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




San Felice Circeo
0

Eventi estivi, deroghe per pochi sugli orari

San Felice Circeo

Regole chiare, ma uguali per tutti. Questa la richiesta relativa alle manifestazioni estive avanzata dai consiglieri comunali di Forza Italia Giuseppe Schiboni, Monia Di Cosimo e Vincenzo Cerasoli, che entro 20 giorni dovrà essere discussa dall’assise civica di San Felice Circeo.
In sostanza, i firmatari della mozione hanno chiesto di estendere sino alle 4 del mattino l’orario notturno per le manifestazioni organizzate dal Comune e per quelle organizzate da privati. «La mozione - scrivono in una nota i consiglieri comunali di Forza Italia - sarà discussa nella seduta del Consiglio comunale fissata per il 30 luglio come da regolamento vigente. Ad oggi - aggiungono Schiboni, Di Cosimo e Cerasoli - vige secondo un’ordinanza sindacale un vincolo per l’emissione sonora sino all’una per i privati e sino alle due per il Comune, con deroghe per lo stesso ente locale sino alle 4 del mattino. Non comprendendo questa disparità di trattamento, si richiede l’allineamento per tutti allo stesso orario di chiusura delle manifestazioni».
I rappresentanti di Forza Italia, difatti, affermano che il principio secondo cui l’eventuale superamento della soglia acustica e temporale possa essere «ben tollerato» per gli eventi comunali dovrebbe essere esteso anche agli eventi organizzati dai privati. «L’approvazione della mozione - scrivono in una nota inviata ieri - determinerà un allungamento del periodo di divertimento dei turisti presenti al Circeo, oltre a essere un motivo di attrazione del paese soprattutto per i più giovani».
La parola passa ora alla maggioranza, che chiaramente ha dalla sua parte i numeri. Ma prima di tutto la mozione presentata dagli esponenti di Forza Italia dovrà essere discussa nel corso del Consiglio comunale. Di sicuro la questione, però, al di là di tutto continuerà a far parlare. Diverse sono state infatti le rimostranze sia da parte di chi vorrebbe una maggiore elasticità per gli eventi notturni che da parte di chi, invece, non ha accettato di buon grado l’estensione dell’orario per le emissioni sonore fino alle 4 del mattino. A decidere, comunque, dovrà essere ora l’assise civica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400