Il Comune di San Felice Circeo ha venduto uno dei due beni identificati nel 2013 per alienarli e incrementare la massa attiva destinata all’organo straordinario di liquidazione per pagare i debiti del dissesto finanziario. Ad essere venduto è stato un appezzamento di terreno in zona Quarto Caldo, chiaramente non edificabile. L’acquisto è stato concluso a seguito di procedura d’asta nel mese di luglio e ad aggiudicarselo è stato un privato che ha investito la somma complessiva di 150mila euro. Nella giornata di ieri il responsabile del settore Tecnico Contabile ha provveduto a effettuare l’accertamento in entrata di 15mila euro, somma che è stata versata dal privato per partecipare alla gara.
L’incasso servirà alla commissione straordinaria di liquidazione per pagare i debiti riconosciuti dopo la dichiarazione di dissesto del 2012.