Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Nuove antenne nel Parco
0

Invasione di antenne, controlli al palo

San Felice Circeo

Un anno fa gli annunci: regna ancora il caos

Quanti impianti, tra antenne e ripetitori installati sul promontorio del Circeo, sono in regola dal punto di vista urbanistico? Quanti hanno invece pagato il dovuto al Comune per le indennità di occupazione? Non è dato sapere. Anche se più di un anno e mezzo fa erano stati annunciati diversi controlli per cercare di far luce sulla situazione. In passato, infatti, erano emerse alcune situazioni di irregolarità, dato che i titolari di uno di questi impianti avevano proposto all’ente di mettersi in regola pagando il pregresso. E i canoni in questione non erano stati pagati a partire dagli anni Settanta. Qualora ci fossero altre situazioni analoghe, gli ammanchi per le casse pubbliche potrebbero essere anche piuttosto ingenti. C’è poi un’altra questione rilevante. Quella - si diceva - della conformità urbanistica degli impianti. Antenne e ripetitori, difatti, per la maggior parte sono installati nel bel mezzo del Parco nazionale del Circeo: nell’area panoramica delle Crocette. Il 28 gennaio dello scorso anno si era iniziato a parlare - in seguito di una lettera di uno dei responsabili comunali - dei sopralluoghi congiunti di ufficio tecnico e polizia locale. Il primo obiettivo era quello di verificare quali fossero gli impianti attivi, così da procedere poi a redigere una scheda per ciascuno di essi e verificare la regolarità delle postazioni. Ad oggi nulla di fatto e il “caso antenne” continua a rappresentare un’incognita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400