Un ordigno bellico è stato ritrovato nelle acque di San Felice Circeo e ora, per ragioni di sicurezza, l'area è stata interdetta. La scoperta risale a venerdì, quando è stata allertata la capitaneria di porto che ha emesso un'ordinanza. Con questo provvedimento sono state vietate navigazione, pesca e immersioni in un'area circolare che si estende per un miglio attorno al punto esatto in cui giace l'ordigno bellico. Contestualmente, è stata data comunicazione alla prefettura di Latina affinché provveda ad attivare i nuclei specializzati per procedere alla bonifica dei luoghi, in attesa dei quali l'area, per chiare ragioni di sicurezza, resterà interdetta.