Il sindaco di San Felice Circeo Gianni Petrucci accelera per ottenere una risposta all’interrogazione parlamentare sui livelli baronali e ieri il primo cittadino ha scritto una lettera al ministro dell’Economia e delle Finanze e al ministro della Giustizia. Nel documento, come accennato, si fa riferimento all’interrogazione parlamentare presentata 27 giugno dagli onorevoli Filiberto Zaratti e Nazzareno Pillozzi e inerente la situazione dei livelli baronali. Il 15 settembre l’assise civica di San Felice Circeo - ricorda il sindaco Petrucci -, «senza assenze e all’unanimità», ha approvato una mozione per sollecitare la risposta da parte dei ministri competenti all’interrogazione. Ma fino ad oggi ciò non è avvenuto. «Con la presente, si evidenzia che tale problema - i livelli baronali, ndr - costituisce un gravissimo impedimento per lo sviluppo economico del paese, avendo di fatto ostacolato l’ordinario svolgimento di ogni possibile compravendita per circa tremila immobili. Nel trasmettere tale atto del Consiglio comunale, - conclude il sindaco Gianni Petrucci - si sollecita con urgenza la richiesta risposta all’interrogazione citata».