Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Pericolo crolli su via del Faro, procedura d'urgenza
0

Rischio frane, progetto in Regione

San Felice Circeo

La documentazione tecnica ha ricevuto l'ok da parte del Genio civile

Il progetto per la messa in sicurezza di via del Faro ottiene finalmente il via libera dal Genio civile e la parola passa ora alla Regione Lazio, in attesa - tra le altre cose - che venga definito il totale del finanziamento da erogare a San Felice Circeo. C’è dunque la possibilità che l’iter burocratico venga portato a termine entro la fine dell’anno, visto che l’intervento è più che necessario: si rischia che i massi possano venir giù dal promontorio. E non manca qualche incauto automobilista o motociclista che nonostante gli evidenti divieti è passato di lì, con tanto di foto poi pubblicate sui social network.
Un motivo in più per accelerare sulle procedure. Anche perché è da ottobre che il problema si è manifestato con tutta la sua urgenza, ma la burocrazia ha i suoi tempi. A seguito dell’ondata di maltempo di quei giorni, due grossi massi si sono staccati dal costone roccioso rischiando di finire sulla strada: sono stati fermati - ma è questione di qualche metro - dalla vegetazione. Immediato il sopralluogo dei tecnici, che hanno rilevato la pericolosità della situazione evidenziando l’urgenza degli interventi.
Gli uffici comunali hanno quindi redatto in tempi record un progetto di mitigazione del rischio idrogeologico e quindi del rischio frane, inviando gli elaborati alla Regione Lazio per sperare in un finanziamento. L’iniziativa è stata giudicata ammissibile dalla Pisana, ma ancora non è stato reso noto il totale del contributo che sarà erogato in favore del Comune di San Felice Circeo. Secondo le stime dell’ufficio tecnico di piazza Lanzuisi, per portare a termine i lavori sono necessari circa 320mila euro. Somme che difficilmente l’ente locale potrebbe prelevare interamente dal proprio bilancio.
In attesa di conoscere l’esito delle procedure di finanziamento, è comunque iniziata la trafila burocratica per ottenere tutti i pareri necessari. All’inizio di questa settimana è arrivato l’ok dal Genio civile e ora gli elaborati sono al vaglio dei competenti uffici della Regione Lazio. Una volta ottenuti tutti i pareri, il Comune avvierà la gara. Si tratterà di una procedura di urgenza per chiare ragioni, così da cercare di ridurre i tempi per l’assegnazione dell’appalto e soprattutto per l’esecuzione dei lavori. Anche perché la zona di Quarto Caldo rischia di avere davvero seri problemi di collegamento col resto del paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400