Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




L’operazione antidroga “Melody” scattata all’alba del 26 ottobre
0

Spaccio di droga,
il momento delle difese

Provincia

È iniziata ieri la sequenza di udienze al tribunale del Riesame per gli indagati nell’ambito dell’operazione antidroga Melody. Quindici, in tutto, i destinatari di misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina Laura Matilde Campoli su richiesta del sostituto procuratore Luigia Spinelli. Ieri mattina davanti ai giudici del Riesame i primi due indagati, finiti agli arresti per spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di Davide e Michele Terracciano, di 35 e 37 anni, entrambi di Terracina. 

Le loro posizioni erano finite nel mirino dei carabinieri nei mesi scorsi fino all’operazione Melody, scattata all’alba di due settimane fa. Difesi dall’avvocato del foro di Latina Amleto Coronella, i due hanno chiesto l’annullamento della misura cautelare. Nella discussione al Riesame il legale ha avuto modo di contestare gli indizi raccolti dai carabinieri in fase di indagine e le esigenze cautelare nei confronti di entrambi i terracinesi. In particolare la difesa ha puntato a smontare alcuni aspetti dell’indagine, legati ad esempio alla reiterazione del reato.

Del resto, già in sede di interrogatorio di garanzia davanti al gip, i due avevano fornito dichiarazioni spontanee dichiarandosi estranei alle accuse. All’udienza hanno preso parte anche i due indagati, coinvolti nell’inchiesta che ha visto impegnati i carabinieri della Compagnia di Terracina mettere le mani su una rete di spaccio di droga estesa dalla Piana di Fondi fino a Terracina, al Circeo e a Sperlonga. A conclusione dell’udienza i giudici del Riesame si sono riservati e si pronunceranno nei prossimi giorni. Anche per gli altri indagati si profilano le udienze al Riesame. Le richieste sono state già presentate ma il tribunale non ha ancora fissato le udienze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400