Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Una prateria di Posidonia
0

Area protetta in mare
Si estendono i confini

San Felice Circeo

Il sito d’interesse comunitario per la tutela della Posidonia più esteso della Regione Lazio ricade tra San Felice Circeo e Terracina e quest’area, insieme ad altre zone di particolare importanza, è stata oggetto di una recente deliberazione della Pisana che ne ha esteso i confini per garantire una maggiore protezione della fauna e della flora presenti. L’atto amministrativo è stato pubblicato nella giornata di ieri sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio e si basa su un recente studio scientifico del Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università “La Sapienza” di Roma. 

Il sito più ampio
di tutto il Lazio
è quello davanti al promontorio.

Grazie alle moderne tecnologie, infatti, è stato possibile verificare la non corrispondenza tra la situazione reale e le tavole precedentemente redatte, che lasciavano porzioni più o meno rilevanti di praterie prive di qualsiasi tutela. Inoltre, nei recenti studi sono stati rilevati anche altri habitat di interesse comunitario precedentemente non individuati, con una superficie complessiva dell’habitat che, in base a questa perimetrazione, raggiunge i 13.300 ettari circa. Tra i vari siti presenti nella Regione Lazio, quello più esteso va da Capo Circeo a Terracina, con una estensione, rispetto alle vecchie cartografie, di circa 3.377 ettari.

Anche in questo caso, come rilevato dal Dipartimento di Biologia Ambientale de “La Sapienza”, i confini del sito d’interesse comunitario devono essere ampliati nell’area prospiciente il promontorio del Circeo. Viceversa, di fronte a Terracina – dove dell’area Sic si era discusso a lungo relativamente alle competizioni di offshore - il confine esterno è stato spostato verso costa, «in quanto la prateria occupa una fascia molto più ristretta di quella attualmente inclusa nel sito».

L’estensione complessiva dell’area è stata misurata in circa 500 ettari, la maggior parte dei quali ricade nei pressi del promontorio del Circeo. Adottato il provvedimento con la proposta della nuova perimetrazione dei siti di interesse comunitario, la Regione Lazio ha quindi provveduto a inoltrare la deliberazione al Ministero dell’Ambiente per tutti gli adempimenti di sua competenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400