Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Tribunale Latina
0

Schianto per un cassonetto, chiesti i danni

Appellata la sentenza di primo grado

Il Comune di San Felice Circeo è stato citato in giudizio da un privato rimasto coinvolto, mentre viaggiava sul suo motorino, in un incidente stradale che ha interessato anche un'altra persona. Secondo lui, infatti, il sinistro sarebbe stato causato dal posizionamento di un cassonetto. Dopo la sentenza di primo grado, che ha respinto il ricorso in cui era stato citato il Comune, è stato ora promosso Appello. 

Va avanti da sette anni la battaglia legale tra il Comune di San Felice Circeo e il conducente di un motociclo rimasto coinvolto in un incidente stradale per il quale quest'ultimo era stato citato in giudizio. I fatti sono avvenuti il 7 marzo 2008 e, secondo il ricorso del conducente del motociclo, sarebbe avvenuto a causa del posizionamento di un cassonetto per la raccolta rifiuti sulla sede stradale. Per questo motivo il conducente del motociclo ha citato in giudizio il Comune di San Felice Circeo. La sentenza di primo grado era arrivata lo scorso anno e, secondo i giudici della sezione civile del tribunale di Latina, la responsabilità esclusiva del sinistro sarebbe imputabile al conducente dello scooter. Tale sentenza è stata però impugnata, con istanza preliminare di sospensiva. Il Comune si è costituito in giudizio, affidando l’incarico all’avvocato Fabio Serrecchia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400